Studio Legale Bacci

CONCORSO INTERNO PER 1400 VICE ISPETTORI

CONCORSO INTERNO PER 1400 VICE ISPETTORI

MISSIONE O ASPETTATIVA  ?

 

Il Dipartimento della P.S., con note ministeriali del 19 giugno e del 14 luglio, ha comunicato l’avvio alla frequentazione del 9° corso di formazione per Vice Ispettori dei 1.400 vincitori del concorso interno per Vice Ispettori; nonché dei 474 idonei non vincitori.

Il Sindacato di Polizia CO.I.S.P. - Coordinamento per l’Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia  -  ha chiesto al Capo della Polizia, in vista dell’inizio del corso di formazione, di esplicitare quale sia il trattamento amministrativo da applicare ai frequentatori del corso.

Detto in altre parole, di garantire loro l’indennità di missione, e di ogni altra provvidenza economica, discendente dal consolidato rapporto d’impiego con la Polizia di Stato. Tanto, trattandosi, nella fattispecie, di concorso interno per titoli di servizio ed esame, riservato al personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia (D.P.R. 335\1982 articolo 27, comma 1, lettera b ).

In riscontro, il Dipartimento della P.S. ha precisato che “il personale della Polizia di Stato che a seguito di concorso interno per Vice Ispettore si trova a frequentare il relativo corso di formazione, debba essere posto in aspettativa ex art. 28 Legge 668/1986”.

L’assurda decisione risulta irrispettosa non solo dello Status del personale ma anche di un diritto positivo. La decisone del Dipartimento di P.S. è stata resa nota attraverso un comunicato del Sindacato di Polizia CO.I.S.P. datato 31.07.2017.

Tanto premesso, la riflessione più immediata a fronte di una simile presa di posizione - rectius, acrobazia - è che l’Amministrazione voglia eludere il diritto, in danno dei partecipanti il 9° corso di formazione per Vice Ispettori.

In effetti, la conseguenza è che, i frequentatori del corso, ancorché collocati in aspettativa, si vedranno scippare dalla busta paga la corresponsione del trattamento economico di missione previsto dalla legge sulle missioni e successive modificazioni; nonché, l’eventuale trattamento per trasferimento d’ufficio previsto dall’art. 1 della Legge 86/2001 (ex legge 100/1987).

Voce aggiuntiva allo stipendio non irrilevante, dal momento che l’aspirante Vice-Ispettore maturerebbe per ogni giorno di frequenza al corso € 12,27 ovvero € 368,10 mensili.  

Il Sindacato CO.I.S.P. chiede se è legittimo tutto questo, ed ha incaricato questo Studio sulla fattibilità di un’azione tesa a salvaguardare i diritti degli aspiranti Vice-Ispettori.

Ebbene, a parere, di chi scrive sussistono validi motivi in diritto per supportare un contenzioso innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale argomentabili proprio nel Decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335 - Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 10 giugno 1982, n. 158 - in materia di Ordinamento del personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia - Nomina a vice Ispettori - le cui disposizioni normative confliggono con il prospettato regime giuridico “d’aspettativa” paventato dal Dipartimento della P.S.

L’obiettivo indennitario verrà, infatti, perseguito attraverso la valorizzare dello status giuridico dei partecipanti il concorso interno di Vice-Ispettore che, come noto, è stato bandito con assegnazione dei posti riservati al personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia, cui ne deve conseguire, peraltro, il relativo trattamento economico-giuridico ex D.P.R. 335\1982 articolo 27.

Le attese, dunque, sulla fruttuosità dell’azione collettiva sono attuali e paiono fondate.

In conclusione, lo Studio in considerazione della questione prospettata dal Sindacato di Polizia CO.I.S.P., si rende disponibile a patrocinare un’eventuale azione collettiva volta a contestare il provvedimento di collocazione in aspettativa ex art. 28 Legge 668/1986 dei frequentatori il 9° corso di formazione per Vice Ispettori alfine di rivendicare il diritto a percepire la c.d. indennità di missione.    

Mario Avv Bacci  

Modulistica

Concorso Interno 1400

Modelli conferimento mandato iscritti Co.i.s.p.

Modelli conferimento mandato NON iscritti Co.i.s.p.

ParereConcorso1400

Contatti

Indirizzo
Via Luigi Capuana 207, 00137  Roma Zona Montesacro Talenti

Telefono
+39 0686802392

Fax
+39 0682001470

Cell. Studio
+39 393 9551920