Studio Legale Bacci

Applicabilità della L. 104/1992 e succ. modifiche (art. 24, comma 2, della legge 4 novembre 2010, nr. 183) anche alle forze armate

Apprezzabile novità verso una legittima uniformazione dei diritti spettanti ai cittadini ed agli appartenenti alle F.A., è stata introdotta con una recentissima sentenza del Consiglio di Stato secondo la quale anche ai militari, agli appartenenti al Corpo Nazionale dei vigili del fuoco ed alle Forze di Polizia spettano i benefici previsti dalla L. 104/1992, tra i quali la possibilità di ottenere un trasferimento per altra sede di lavoro ai sensi dell’art. 33 comma 5, della suddetta legge, senza dover dimostrare di essere l’unico parente a poter prestare la necessaria assistenza.

Invero la novità essenziale consiste proprio nel fatto che per la concessione del beneficio de quo non è più indispensabile la presenza dei requisiti “della continuità e dell’esclusività” dell’assistenza prestata.

 

Si fa inoltre presente che a tal proposito il Ministero dell’Interno ha già provveduto ad emanare apposita circolare in merito ai "permessi per l'assistenza dei soggetti disabili, di cui all'art. 33, comma 3, della legge 104/1992 e successive modificazioni" con la quale ha inteso adeguarsi a quanto disposto dal Consiglio di Stato nella riferita sentenza e nella specie alla non più necessaria presenza dei già richiamati requisiti d’esclusività e continuità.

Contatti

Indirizzo
Via Luigi Capuana 207, 00137  Roma Zona Montesacro Talenti

Telefono
+39 0686802392

Fax
+39 0682001470

Cell. Studio
+39 393 9551920